Ho percorso abissi di tempo, camminato nei gorghi di solitudine spessa d'oblio.
Passata sopra voragini di disperazione, di noia, con gli anni che sono venuti e andati.
Ho attraversato giorni uguali, giorni soli e gli oceani nel tempo,
per trovarti, per aspettarti; giorni insipidi e tediosi, sempre aspettando Te.
Tra panchine solitarie, piene di foglie, in giorni bui, di pioggia, giorni vuoti, 
e adesso che ci sei, ti ho trovato e non ti lascerò, finche vorrai… 
ogni attimo d'amore non sussurrera' altro che alito di luce al tuo cuore
e amero' ogni istante , tra gli sguardi di noi che innamorati si confondono tra emozioni fragili.
 Infondo solo ora so che....
....Aspettavo Te.

 

 

 

 

Tag:, ,


2 Commenti to “Aspettavo Te. [Una finestra tra le stelle]”

  1.   nonzittitelarte Says:

    Versi stupendi!

  2.   ciresell Says:

    Ogni tanto anche l’anima ha bisogno d’ossigeno :)