Archivio Febbraio 2013

     

Dopo una brutta caduta, la medicina migliore sono gli amici.
Non quelli che professano di esserlo: “Gli infami”, ma quelli che rimangono sempre e comunque ad aspettarmi, perche’ mi amano a prescindere.
Cosi la mia pausa riflessiva mi conduce dai  piu’ cari, che mai e poi mai mi chiederebbero giustificazioni sulle mie scelte  o assolutamente scuse ridicole indovute.
Mettiamo pure una pietra sopra sul patetico pensiero e ronzio di chi “NON CONTA”.
Un’idea davvero originale ha  coinvolto  ieri la mia attenzione:
“La cameretta personalizzata per il vostro amico a quattro zampe”.
Consuelo ( una tra le mie compagne d’avventure trascorse) si racconta e qualche mese fa realizza  in legno, artigianalmente,   per amore del suo cagnolino  una cameretta .
Tra gli amici animali la voce corre , tutti vogliono la cameretta…
Non il solito fantoccio in pile o gomma piuma rivestita, camuffata da cuciture sconcertanti  e sconvolgenti , ma un vero e proprio lettino con lettiera e ciotole incastonate.
Per ogni fido amico il colore e il modello cambia, a seconda del gusto e degli ambienti.
Non e’ meraviglioso  e originale come regalo?
Anche il Veterinario di famiglia prende visione della comoda culletta, autentificata addirittura dall’impronta originale del legittimo proprietario.
Guardate le foto e se ritenete curiosa questa idea contattatemi via mail ciresell@tiscali.it per ricevere delucidazioni,  o consultare fantastiche proposte su colori e modelli da scegliere e ordinare.

Video importato

YouTube Video

 

Tag:, ,

Comments 1 Commento »

                 

  

    

Come ogni evento che attraversa la propria vita : “Il Mio Amaro Ritorno”
ha richiesto del tempo, un tempo che per ognuno e’ diverso nella misura, nella ripresa.
Non e’ trascorso ancora un mese e ancora non riesco a realizzare il mio rientro in Sardegna.
Nonostante lo studio approfondito di settore  della mia impresa con il Dottor Tressanti  (il mio consulente) gia’ preannunciasse
un bilancio che non aveva modo di  sviluppare un progetto futuro a dicembre, ho voluto aspettare che andasse  anche gennaio
aggrappandomi ad una speranza, l’unica che mi era .. anzi che ci era rimasta.
Restare aveva il prospetto di un aggravamento ecomomico che volevo risanare e non ampliare.
Ancora sento  nell’aria il bisogno di dover lasciare un pensiero seppur da lontano alle ultime persone meravigliose che ho conosciuto
che mi hanno stimata e amata dal punto di vista professionale  e umano.
Persone che volutamente non ho salutato perche’, le mie emozioni  non l’hanno permesso.
In un’attivita’ dove si e’ al contatto con il pubblico ogni sentimento proprio, non appartenente all’ambiente lavorativo va soppresso
per lasciar trasparire l’ottimismo e la positivita’ che devono prendere il primo posto durante tutto il tempo trascorso con il cliente fino all’ultimo.
Abbiamo dato il massimo, ho dato il massimo.
La cucina, la musica, la presenza e la serieta’ accompagnata dal sorriso sono stati compagni ogni giorno di questi sei bellissimi mesi.
Il comune di Isera (TN), e’ uno tra i piu’ singolari dove ho vissuto in Trentino Alto Adige, e del quale non posso che conservare foto e ricordi meravigliosi.
Nessuno dei posti dove sono stata mi ha mai riempito e stretto al cuore cosi.
Aprire la porta di casa, buia e fredda e’ stato un trauma e un rifiuto al presente con tutto cio’ che ne consegue per me e la mia famiglia.
Nella desolazione piu’ totale di quest’isola amata e altrettanto abbandonata da tutti , dove oggi  nei momenti di sconforto non vedo futuro.
Se per molti la mia e’ considerata una sconfitta , per tanti altri e’ un tanto di cappello  e un insegnamento al non arrendersi mai , e mai e per nessuno  rinuncero’ a riprovare in un momento in cui cambiera’ la situazione Nazionale attuale che grava sull’intera Italia.
Non so esattamente quale sara’ il mio punto di partenza anche perche’ il mio corpo  e la mia mente mi hanno chiesto tregua.
Ci sono momenti in cui ci si deve fermare e lasciare che quel momento di paura prevalga  sul rischio per non farsi male  davvero per sempre.
Ho trovato queste parole, le uniche che mi vengono per raccontarmi ancora una volta.
Anche il blog e’ una scelta di vita e una testimonianza dei tempi che legano la storia.
Ogni mio post viene condiviso nel social network facebook appunto perche’ tutti i miei amici
 possano condividerne  gli aspetti come testimoni  concreti dei miei trascorsi senza remore.
Lascio qualche foto che sia ancora ricordo di un fantastico capitolo di vita… la mia.

Video importato

YouTube Video

 

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments Commenti disabilitati