Archivio Dicembre 2011

Gli ultimi scatti stasera diventeranno ricordo..
Se faccio un riassunto di quest’anno trascorso.., infondo metto da parte cio’ che di superfluo ha
provato a togliermi la serenita’ fallendo il proposito.
La forza piu’ grande che ho avuto invece e’ stata la presenza della mia famiglia, quest’unione tra noi e’ cosi complice..
Cosi’ profonda.., riesce ad abbattere ogni difficolta’, ogni ostacolo, oltre Amore.
Niente e’ stato superiore alla vostra presenza, quell’abbraccio sopravvive a tutto e non ha prezzo nei momenti piu’ difficili.
Questa vera fortuna approdi nel cuore di tutti coloro che aspettano una fortuna diversa e ignota.
Gli scritti sono parte dell’anima, documentano le emozioni, il vissuto, esperienza e supporto.
Mamma lascio le mie righe al vento che trasporti ognidove gli occhi che raccontano il tuo amore
Papa’.. non mi sono mai pentita di tendervi le braccia anni fa e nemmeno ora che gli anni passano, ho capito che siete le persone che amo di piu’ e per le quali vale la pena combattere, Grazie di avermi insegnato che infondo tutto rimane radice nel mio cuore.
Gabriella.. Serena.., mie sorelle sono le confidenti piu’ grandi della mia vita, ho depositato segreti e silenzi, lacrime e gioie,
il nostro modo d’esser tigre tra noi in difesa reciproca e’ stata l’amicizia piu’ vera che ho avuto.
Mio marito, anima di saggezza e conforto.. gli anni maturi di progetti hanno reso i frutti e dato alla luce un pezzeto di me e te che corre gioioso per casa, il nostro bambino.
Il tempo corre e non e’ la paura la vera sconfitta, la vera sconfitta e’ non vivere affatto per chi ha paura della vita.
La vita ha bisogno di nuovi germogli, di coraggio, di difesa..e cio’ che la rende Unica e’ l’Amore.
Niente ha piu’ valore di questo sentimento che trasporta il mondo, trasporta tutto e niente lo fa morire.
Brindate all’Amore che regni sempre e vi circondi costantemente e l’abbandono non trovera’ tempo ne spazio nei vostri giorni, mai.

Video importato

YouTube Video

Tag:, , , ,

Comments Commenti disabilitati

Nella sua immagine  trovo sempre la pace che mi serve per ricominciare, rialzare le Forze e Trovare il Coraggio perduto in quel che sembra sconforto apparente.

Video importato

YouTube Video

 

Tag:, , , , ,

Comments 2 Commenti »

A volte ci si ritrova a fissare l’ultima immagine del giorno.
Io voglio fermare il momento piu’ importante di questo Natale mentre Santo Stefano porta via il 2011 senza voltarsi mai.
Il tempo si ferma su un letto di umili coperte, una stufa vicina.. una sedia…
Il Tempo lo fermo stasera tra le carezze che faccio alla mia nonna materna alletata da tempo, non sospira neppure.
Il suo sguardo e’ fisso quasi perduto nel vuoto, ma mentre l’abbraccio e la bacio consolandola di un dolore che avra’ termine solo quando la Bonta’ del Signore arrivera’ ad accoglierla lei mi riconosce e lascia scivolare le lacrime sul suo viso una dopo l’altra
come risposta al mio amore… Nonna non finira’ questo tra noi, non finira’ neanche dopo.
Nonna le ho ripetuto piu’ volte, sono venuta, Ti voglio bene, Ti voglio bene..
Il suo sguardo ormai mi parlava senza voce, rispondeva il  suo cuore con gli occhi..
Questo devo tenere bene a mente quando non potro piu’ farle carezze, quando il desiderio della sua presenza si fara atroce e saro’
io a trattenere la nostalgia di una tra le persone piu’ importanti del mio essere, e per la quale non sarei appartenuta a questo mondo.
Nonna riposa stasera con l’ultimo mio pensiero che Ti augura la pace per sempre
Nonna riposa stasera con la mia preghiera d’amore che ti accompagni presto nel tuo sereno angolo di paradiso dove tutto finisce.
Rimanga la speranza nella tua assenza.
( Per nonna Angela, dove le parole non trovano piu’ ragione.. consolazione.. Tra i piu’ cari).

 

Video importato

YouTube Video

Tag:, , , ,

Comments 1 Commento »

 

Per questo 2011 e’ finita!
Niente piu’ sveglia la mattina!!!..
Niente corse a cercare le mie calze in giro per i cassetti e per i fili appese!
Sguardi spettinati alla persiana, caffe’ mordi e fuggi, doccia fredda, brividi da befana… niente di niente.
Caro anno spellacchiato te ne stai andando e fai bene…
Senza neve e con maestrale corri ancor due settimane…
Mi sono stufata dell’ultimo calendario pieno di contrassegni e stupidi impegni.
Il tuo tempo e’ scaduto, ancora qualche giorno e non ti avro piu’ intorno!
Infondo.. e’ stato faticoso trascorrerti come un mattone di pagamenti.
Spegni l’ultimo giorno con un tramonto d’addio al mondo e custodisci il vissuto di chi ha dovuto viverti senza rimpianto.
Quattro stagioni di assoluto pressapocchismo per molti e di stress permanente per chi invece non ha avuto respiro.
Hai tolto 365 giorni di speranza a chi e’ partito, hai dato altrettanti giorni a chi e’ arrivato.. Natale nei tuoi.
Per noi un anno banale che se ne va…, tra lo scoccar rintocco delle campane del nuovo, che arrivera’! 

Video importato

YouTube Video

Comments Commenti disabilitati

 

Dedicarsi gli auguri mi sembra il minimo, perche’ tutti anche se non ci conosciamo facciamo parte
di TISCALI, un po’ colonne portanti di racconti quotidiani.
Alcuni (quelli che leggo di piu’) li ho voluti stampare in questo alberello simbolico e non escludo gli altri che per motivi di spazio
non vedono scorrere il loro nik.
Vi auguro Buon Natale.
Raccontare e’ un bisogno reciproco di confronto, grazie per aver allietato le mie pagine della vostra presenza contracambiata.
Grazie alla Redazione Tiscali che ci ha concesso gli spazi necessari per sviluppare seri discorsi e fantastiche storie.
Buon proseguimento a tutti i colleghi BLOGGERS!!
BUONE FESTE!
Ciresell.

Video importato

YouTube Video

 

Comments 5 Commenti »

E’ appena passato Babbo Natale, con i suoi simpatici aiutanti ha ritirato tutte le letterine dei bambini.
Disinvolto, con gli occhiali buffi sul naso, musiche, baci e saluti dal fantastico carretto.
Questo succede ogni Dicembre a Villasor, complici l’associazione avis e i volontari.
Le renne fanno il giro di tutto il paese sorprendendo i bambini stupiti e incuriositi da quel gran fagotto di panettoni e caramelle tirate a caso per le strade.

La sera di luci si investe concedendo ancor lucciole di beata fantasia tra le piu’ inconsuete vie
tutte le porte si aprono e i piu’ increduli si affacciano..
E’ arrivato! E’ arrivato!
Correte tutti a vedere il Natale, di rosso allegro attraversa la festa dei piu’ piccoli
di gioia infinita riempie il sorriso e svanisce dietro l’angolo lasciando nel cuore un soffio di paradiso.

Video importato

YouTube Video

Tag:, , ,

Comments Commenti disabilitati

 

Mi ritrovo qui su questo palcoscenico, di nuovo io

Mi ritrovi qui perchè il tuo appuntamento adesso è uguale al mio

 

Hai visto il giorno della mia partenza

Nel mio ritorno c’è la tua poesia

Stare lontani è stata una esperienza, comunque sia

 

Non ho mai smesso di amare te

Non ho mai tolto un pensiero a te

Non ho mai smesso

 

Ho cercato la bellezza e l’ho trovata in fondo alla semplicità

Ho cercato il mio passato perchè mi hanno detto che così si fa

 

Cerchiamo tutti la strada del bene

E la troviamo nelle vite altrui

E questa notte adesso ci appartiene

 

Non ho mai smesso di amare te

Non darei qualcosa che non c’è

E a modo mio (a modo mio)

So bene quanta fantasia ci vuole per partire

Si ritorna solo andando via

 

Di nuovo io (di nuovo io)

Di nuovo tu (di nuovo tu)

C’è chi si aspetta ad occhi aperti e non si perde più

Non perde più

 

Non ho mai smesso di amare te

Non ho mai tolto un pensiero a te

Non ho mai smesso

Io sono così

Mi hai chiesto “torna”, mentre erò già qui ( Laura Pausini)

Video importato

YouTube Video

Tag:, , , ,

Comments Commenti disabilitati

Nella stalla dove stavano dormendo Giuseppe, Maria e il piccolo Gesù, il fuoco si stava spegnendo. Presto ci furono soltanto alcune braci e alcuni tizzoni ormai spenti. Maria e Giuseppe sentivano freddo, ma erano così stanchi che si limitavano ad agitarsi inquieti nel sonno.
Nella stalla c’era un altro ospite: un uccellino marrone; era entrato nella stalla quando la fiamma era ancora viva; aveva visto il piccolo Gesù e i suoi genitori, ed era rimasto tanto contento che non si sarebbe allontanato da lì neppure per tutto l’oro del mondo.
Quando anche le ultime braci stavano per spegnersi, pensò al freddo che avrebbe patito il bambino messo a dormire sulla paglia della mangiatoia. Spiccò il volo e si posò su un coccio accanto all’ultima brace.
Cominciò a battere le ali facendo aria sui tizzoni perché riprendessero ad ardere. Il piccolo petto bruno dell’uccellino diventò rosso per il calore che proveniva dal fuoco, ma il pettirosso non abbandonò il suo posto. Scintille roventi volarono via dalla brace e gli bruciarono le piume del petto ma egli continuò a battere le ali finché alla fine tutti i tizzoni arsero in una bella fiammata.
Il piccolo cuore del pettirosso si gonfiò di orgoglio e di felicità quando il bambino Gesù sorrise sentendosi avvolto dal calore.
Da allora il petto del pettirosso è rimasto rosso, come segno della sua devozione al bambino di Betlemme
 
Video importato

YouTube Video

Comments Commenti disabilitati

 

 
Oggi è tempo d’incendi, organizziamo presepi
Dalle stelle tu scendi e ci senti e ci vedi
Addormentati in panchina o indaffarati a far niente
Ed il freddo che arriva, ci brucia e ci spegne
Non c’è nessun segreto, nessuna novità
Non c’è nessun mistero, nessuna natività
Io ti regalo una foglia da masticare col pane
E tu una busta di vino per passare la fame
Sior capitano aiutaci a attraversare
questo mare contro mano
Sior capitano, da destra o da sinistra non veniamo
e questa notte non abbiamo
Governo e parlamento non abbiamo e ragione
Ragione o sentimento non conosciamo
e quando capita ci arrangiamo
E ci arrangiamo
Con documenti di seconda mano
Con documenti di seconda mano

 


 
Oggi è tempo d’attesa, organizziamo qualcosa
Mentre balla sul marciapiede, la vita in rosa
Che ci guarda e sorride e non ci tocca mai
Ultimi di tutto il mondo, piccoli fiammiferai
Non c’è nessun perdono in tutta questa pietà
Non c’è nessun calore, nessuna elettricità
E oggi parlano i cani per sentirsi più buoni
Intorno al nostro fuoco cantano canzoni
Sior capitano aiutaci a attraversare
questo mare contro mano
Sior capitano, da destra o da sinistra non veniamo
e questa notte non abbiamo
Governo e parlamento non abbiamo e ragione
Ragione o sentimento non conosciamo
e quando capita ci arrangiamo
E ci arrangiamo
Con documenti di seconda mano
Con documenti di seconda mano
 
Video importato

YouTube Video

Comments 2 Commenti »

Il bastoncino di zucchero è stato a lungo un simbolo del Natale, con il suo gusto di menta.
Perché i bastoncini di zucchero sono bianchi a strisce rosse? La tradizione vuole che fossero inventati da un dolciaio che aveva intenzione di creare un dolce che ricordasse Gesù alle persone. Ecco cosa rappresenta il bastoncino di zucchero:
E’ fatto di caramello solido perché Gesù è la solida roccia su cui sono costruite le nostre vite (Matt 16:18) (1Thess 5:24).
Al caramello diede la forma di una “J” per Jesus (Gesù in inglese) (Atti 4:12), mentre per altri è la forma di un bastone da pastore, perché Gesù è il nostro pastore (Giovanni 10:11).
I colori sono stati scelti anche per rappresentare l’importanza di Gesù: il bianco per la purezza e l’assenza di peccato in Gesù (Heb 4:15) , e la larga striscia rossa rappresenta il sangue di Cristo versato per i peccati del mondo (Giovanni 19:34-35). Le tre strisce rosse sottili rappresentano le strisce lasciate dalle frustate del soldato romano (Isaia 53:5).

Il sapore del bastoncino è di menta piperita che è simile all’issopo, pianta aromatica della famiglia della menta usato nel Vecchio Testamento per purificare e sacrificare. Gesù è il puro agnello di Dio venuto a sacrificarsi per i peccati del mondo.

Molte leggende narrano che l’abete è uno degli alberi dal giardino dell’Eden.
Una narra che l’abete è l’albero della Vita le cui foglie si avvizzirono ad aghi quando Eva colse il frutto proibito e non fiorì più fino alla notte in cui nacque Gesù Bambino.

Un’altra leggenda narra che Adamo portò un ramoscello dell’albero del bene e del male con lui dall’Eden. Questo ramoscello più tardi divenne l’abete che fu usato per l’albero di Natale e per la Santa Croce.

Video importato

YouTube Video

Comments 1 Commento »