Archivio Luglio 2010

Il ragnetto Tontarello pendeva sempre tra un bancale e l’altro.
Un bel giorno, arrampicarsi fu sua inventiva,
e di grandi botte si riempiva a cader giu’ da scatoloni in cima dove provava a far grattacieli di tela.
Scaldava con lampade al neon la propria bava e separava i fili ruotando le zampe.
Che ragnetto Tontarello!.. A dimenarsi nello scavalcar grandi plastiche e stringendo il panciotto in minuscole fessure.
Una casa.. , due case.. , tre case.. ,
spazzate via da sbuffi di spifferi di un vecchio capannone.
Anche la sua barba diventava sempre piu’ lunga a furia di stufar il tempo..
E mentre il suo genio sedeva a meditar, gli altri ragnetti , fecero del suo territorio un gran bel regno per abitar.

Comments Commenti disabilitati

 

Se fosse aperitivo niente di piu’ suggestivo…
Oggi fa caldissimo ed e’ tremendo pensare alla bracciola ai ferri..
Un ghiacciolo per sempre… MAGARI!!
Dentro un fantastico secchiello colmo di scaglie e cristalli d’acqua di sorgente.
Un’amaca e un ombrello cinese che mi ruota in testa.
In compagnia della mia banale fantasia che sconvolge tutto cio che gli occhi catturano e colorano di mio.
Un morso di relax..
Mio folle sconosciuto…
Oltre la stecca c’e di piu’!! :)
Buon Week end a tutti.
Baci Baci Tiscali.

Comments Commenti disabilitati