Archivio Febbraio 2007


Non riuscivo a parlarti mentre mi guardavi con quella tenera magia.
C’era troppo amore da darti, troppe promesse da farti che non svelarono mai dubbi e rappresentano tutt’oggi la grandezza dei sentimenti che ci legano.
Oggi ancor di piu’ mentre attendo di diventare madre di tuo figlio, mi sento come allora.
Il Tuo dolcissimo fiore come mi chiami tutte le volte che nasce un abbraccio tra noi.
Che giunga la vita per unirci ancor di piu’ e per sempre come abbiamo giurato.
La mia stima e’ cresciuta,Ti ha fatto l’uomo che sei,quello in cui trovo completezza nei giorni trascorsi e quelli in avvenire.
Lo scambio reciproco del tutto avviene spontaneo, senza stupidi programmi prestampati.
Momenti nuovi che non si monotizzano, non appassiscono.
Sono felice di viverti accanto, di non perdere mai di vista i nostri sogni e di condividerli anche attraverso un amaro sacrificio.
Sono felice di potermi specchiare ancora una volta nei tuoi occhi e vedere che la mia immagine non e’ mai svanita dentro.

Tag:, ,

Comments 7 Commenti »


Sotto le lacrime di un salice a misurare il buio
Sotto le lacrime di un salice e rallentarne con lo sguardo la pioggia.
Manifesto d’esplosione nel volume d’oscurita’ che osserva i raggi di lume cosi come arrivano, come cadono….
Sotto le lacrime di un salice a disegnare luci di fuoco
Sotto le lacrime di un salice a scintillare il cielo.
Archi in discesa libera che sfoggiano colore ornando lo spazio che li riceve.
Sotto le lacrime di un salice a professar stupore
Sotto le lacrime di un salice trabocca il cuore
.

Tag:, ,

Comments 1 Commento »


Cara vecchia cassetta,
presi dal progresso abbiamo abbandonato la tua musica in una grossa scatola nel buio della soffitta.
Ti consumammo cosi nella fiat Cinquecento dello zio, tutti stretti, riscaldando i giri di nastro che scorreva nello stereo malandato, le casse con i coni semi distrutti…e il volume al massimo!
Un banale divertimento cantare a squarciagola con i finestrini chiusi e l’acceleratore che andava accompagnandoci.
Non prendertela se per farti uscire fuori e cambiare lato battevo sul cruscotto…, non volevo essere scortese, era semplicemente l’unico modo che avevo di agire!!
Immagino che non dev’essere piacevole ascoltare i cd che vanno, al piano di sotto, mentre pensi che tutto sia successo perche’ t’inceppavi incastrando e rovinando mangianastri, danneggiandoli irrecuperabilmente.
No….
Tranquilla!
Gli eventi non avvengono sempre in conseguenza ad altri..
Hai vissuto tutta la tua epoca appieno e ringraziandoti per avermi regalato canzoni, ti conservo dentro le immagini che appaiono, qualche volta, cosi com’erano, musicate da te.

Tag:, , ,

Comments 8 Commenti »


Chissa’ se per la merenda ho superato l’eta’!!
Mi chiedo: La merenda e’ adulta o bambina??

Da piccoli e’ quasi un appuntamento dopo i compiti, ma da adulti diventa un’abitudine di gola o una ricreazione del pomeriggio comunque importante dal punto di vista nutrizionale??

Per imbrogliare il palato o spezzare l’apetito alla sera?

Ore 16:00 23-02-2007:

Pane e nutella..
Fette marmellata e burro..
Patatine o pop-corn…
Torta al limone..
The caldo….
Cioccolata…
Yogurt mille frutti…
Biscotti…

Ma tu fai merenda??

Da me alle 16:00 si fa merenda

…. BENVENUTO/A ….

Tag:,

Comments 26 Commenti »


Sono stufa di aspettare,
voglio camminare tra i fiori e contare i petali,
rotolare sui profumi e percorrere sentieri animati.
Sto pennellando sul blog le sue fantasie perche’ mi mancano i colori che si distinguono nella mente.
Riporta farfalle in girotondi gioiosi e allegri fruscii di pure sorgenti.
Cinguetta sui boschi melodie di rondine,
nidi di paglia vivono rami solitari dalle lunghe braccia.
E di nettare circonda le api che vegliano corolle di miele.
Sottrai l’appassire dal paesaggio e dipingi di nuove foglie ogni faggio.
Rugiada in gocce scivola graziando ciuffi d’erba,
solletico e scesa di bagnato che luccica lavando di mattino il sole.
Sassi seduti ascoltano poesie di voci in eco, ronzio d’insetti confusi,
passi di silenzio al tramonto, ranocchie che orchestrano, grilli che cantano.

Tag:,

Comments 5 Commenti »


Scaldata dal tepore della sabbia in un’ampia spiaggia, ruzzola sulle orme che disegnano ombre, piccoli fossati osservati da un aquilone di passaggio.
Come fai a salire lassu’?? Domanda la conchiglia..
Un filo che mantiene l’equilibrio del mio scheletro spinge l’elegante leggerezza del volo in alto e con il vento ondeggio deciso senza timore…Risponde l’aquilone..
La conchiglia: posso provare anche io??
L’aquilone: Se non hai paura di volare e non soffri di vertigini, puoi provare anche tu!
Calandosi approfittando della distrazione di una corrente, l’aquilone, scende dal cielo ed attacca la conchiglia ad un capo del suo filo tenendola lateralmente per non sbilanciarne il peso.
Una corsa contro vento permette il decollo che abbraccia l’infinito.
Ma e’ bellissimo!! Esclama la conchiglia!
L’aquilone: Cosa senti??
La conchiglia: Non lo so!! E’ immenso!Come il mio mare!
Laggiu’ dove sto io, non si riesce a vedere nulla!Da qui invece… tutto fa sognare!!
Grazie, grazie aquilone per avermi insegnato a volare!

Tag:, ,

Comments 3 Commenti »


Nel paese di Fanculandia ci siamo stati quasi tutti….
A coloro che ancora devono andarci: Tengano bene a mente che il viaggio e’ gratuito, paga sempre chi generosamente ci spedisce a quel paese..
Nessuna linea aerea conosce la rotta per questioni di condotta.
Il biglietto non va’ mai prenotato prima, capita sotto mano quando meno te lo aspetti sotto cortesia, come un foglio di via….
E’ un domicilio che non richiede specifica residenza, puo’ avviarsi chiunque, dall’analfabeta ad un’estrema Eccellenza…
Comprende qualche dato tra i quali: nome, cognome e la massima presenza.
Quando arrivi ti senti spaesato e pensando a chi ti ci ha mandato, metti di getto due righe in una cartolina porgendo saluti, baci e un’ appropriata rima….

Tag:,

Comments 9 Commenti »


E’ stato un caso…sorelle per sempre.

……. Quello stesso caso riempie il mio cuore tutte le volte che nell’aria appare la nostra complicita’ legata dal sangue che ci ha permesso di capirci con poche parole, con un sorriso sfuggente, un abbraccio al telefono slegando lontananza …

Anche se il mare ci divide troppo amore ci accomuna.

Cara sorella mia,
scrivo qui perche’ le parole non volino mai via togliendo significati, scomponendo verbi che incastrano incomprensioni e distanze.
Il nostro spirito di battaglia sorride, viaggia e non si arrende davanti a niente.
Ricordi quando le fanciulle di noi giocavano consumando il tempo tra bambole e disegni, spensierando momenti, sussurrando futuro?
Descrivo cosi la giovane eta’ che racchiuse l’affetto immortale del bene.
La stessa che promise e mantenne sogni realizzandone alcuni, diversificando idee e sfumandone altri.
Non dimenticare mai e per sempre che ti porto con me e che per me sei importante nell’importanza che ricevo con i tuoi consigli e il tuo appoggio.
Non sopportare mai la mia assenza come un castigo, perche’ l’assenza non esiste finche’ io ci saro’ per te e tu per me anche attraverso un filo..
….Attraverso un filo…

Tag:,

Comments 6 Commenti »


Il motivo della mia assenza e’ Vita
Vita che cresce dentro il mio ventre, amore indescrivibile davanti a tanta ricchezza.
In questi giorni ho sofferto,pianto…
Sperato….
Ed ora che tu esisti dentro me non posso far altro che dedicarti il mio umile corpo tra lacrime di gioia.
Una settimana Terribile tra teorie e monitor di medici sempre di fretta che sbagliano e riferiscono dolore sommato dai numeri e poi….
Come un Miracolo… Tu…..

Ringrazio chi non mi ha mai abbandonata nella corsia di questo ospedale che a volte e’ apparso come un’interminabile galera che rende fine alla salute vera arma della lotta.

Per questo un Grazie Speciale a :

Laura-Silvia-Eva-Sign.Silvana-Rita-Serenella-Loredana-Claudia

Al medico a cui devo tutto cio’ DOTT. A.S. dell’ ospedale BROTZU di Cagliari per l’UMANITA’ e la PROFESSIONALITA’

In questo momento ho bisogno di riposare,Vi saluto Tutti e spero di poter tornare piu’ forte di prima .

A prima di presto carissimi amici miei,un Abbraccio e un saluto con affetto.

Comments 18 Commenti »